Biagio Botti - EP (2019)

A me non va

Io non mi accontento sai voglio più spazio

ed in silenzio crescerò

accanto a un fuoco lento proprio mentre canto

questa notte brucerò

oggi come ieri io non ho padroni

viene voglia di scappare via di qua!

A me non va di restarmene qui

respiro male e muore la gioia

sono parole da sole li così

A me non va e vorrei andarmene ora

ho voglia di cambiare ho voglia di vedere

cosa il tempo ci darà

via da questa stanza con i fogli in tasca

della mia musica

ieri come oggi si va sempre in peggio

fumo noia e sprazzi d'omertà

ma è la mia vita

a me non va di restarmene qui

respiro male e muore la gioia

sono parole da sole lì così

a me non va e vorrei andarmene ora

ad ogni nuvola che passa forma gli darò

userò chissà quali poteri

apprezzare sempre quello che si ha!

Ma ora esplodo!

A me non va di restare qui

respiro male e muore la gioia

sono parole da sole lì... così

a me non va e vorrei andarmene ora

a me non va!

Come il mondo che vorrei

Prova a camminare da sola

prova a chiederti chi sei

prova ad essere un po' più forte

e a difenderti di più

guardati allo specchio più volte

perché tu puoi credimi...

amati perché sei speciale

come il mondo che vorrei

solo tu mi fai sentire veramente grande come un dio

solo tuo

sarà l'immenso con quei tuoi occhi adesso

come un gatto miagoli il 'ti amo' predichi

sarà l'immenso strada a senso unico

è così semplice e così difficile

e mentre io non ho nient'altro da dire

tu parli e mi racconti tutto ogni cosa di te

che sei unica e speciale una favola da raccontare

gioca pure a carte scoperte

senza trucchi o maschere

sei la sabbia ed io la spiaggia

ora sdraiati su me

solo tu puoi respirare emozionando illuminare il mio viso

sarà l'immenso con quei tuoi occhi adesso

come un gatto miagoli il 'ti amo' predichi...

sarà l'immenso strada a senso unico

è così semplice e così difficile

e mentre io non ho nient'altro da dire

tu parli e mi racconti tutto di te

che sei unica e speciale una favola da raccontare

come il mondo che vorrei...

Neanche una stella per capire

 

Sono steso sul letto

a guardare il soffitto

e mi muovo nervoso

poi mi alzo di scatto

raggiungo con due passi

la mia scrivania

accendo la radio

e mi metto a pensare ore ed ore

che farò... che faccio ora qui coi 'ma' e i 'se'

mi guardo accanto e non c'è neanche un amico per parlare

poi guardo fuori

e non c'è neanche una stella per capire

chiuso in camera mia

non mi posso vedere...

ma c'è una luce nel pianto

credo sia uno spiraglio che mi avverte

e gioco con il silenzio

per poi fare rumore e non ci piove...

e non mi sento la testa

e non mi sento più il cuore e vado avanti...

che farò... che faccio ora qui coi 'ma' e i 'se'

non c'è più niente che mi va

soltanto la musica non muore

ma guardo fuori

e non c'è neanche una stella per capire

è la fotografia di una vecchia domanda

e non accetto entusiasmi

prima voglio vedere dove arriverà

questa mia risposta

no non è presunzione

è la passione!

Ma questa luce nel pianto

deve crescere ancora e poi ancora...

che farò... che faccio ora qui coi 'ma' e i 'se'

non c'è più niente che mi va

soltanto la musica non muore

riguardo fuori

e non c'è neanche una stella per capire

neanche una stella per capire...

In fondo a te

Non ho più niente da dire adesso

voglio stare solo non chiedo tanto

dai non mi riabbracciare

voglio essere più forte del mio cuore

cerco soltanto di ritrovarmi

ho la testa piena di troppi inganni

quante le sere fuori

con la mente e con il corpo chissà dove

sai cos'è? Sei tu che mi trascini in fondo a te!

ma se tu andassi via... io rimarrei in fondo a te!

dici che vuoi colorare il mondo

dici che insieme sarebbe bello

ma non hai calcolato

la mia incoscienza e voglia di sognare

sai cos'è? Sei tu che mi trascini in fondo a te!

ma se tu andassi via... io rimarrei in fondo a te!

La solita altalena oh oh oh oooh

di questi miei contorti oh oh oh oooh

e fertili pensieri...

Sai cos'è? Sei tu che mi trascini in fondo a te!

ma se tu andassi via... io rimarrei in fondo a te!

In fondo a te! In fondo a te!

In fondo

Dolce

Avrei voluto farti vedere chi sono

avrei voluto dirti ciò che provavo

un dubbio quasi assurdo dentro di me

sensibile a tal punto... Cosa si fa?

Dolce sale in orbita

dolce mostrami l'arcobaleno - arcobaleno

l'immagine sfocata dei miei pensieri

l'odore della pelle sento sei qui

vicina ma distante purtroppo tu

se apro le mie mani tu abiti lì!

Salta tanto non cadrai

dolce volerai dentro al mio mondo - il mio mondo

disegni la tua vita come un bel quadro

calpesti la tua rabbia e accendi la smania di me... Di me...

Dolce sale in orbita

dolce mostrami l'arcobaleno - arcobaleno

Salta tanto non cadrai

dolce volerai dentro al mio mondo - il mio mondo

disegni la tua vita come un bel quadro

calpesti la tua rabbia e torni a parlare di me... Di me...

Dolce saliva dolce scendeva

 
 
 
 

© 2020 Biagio Botti